Le imprese sponsorizzano l’arte

Postato da Manuela Crovato il febbraio 1, 2011

Biennale di Venezia di Alessandro Valli

L’arte non è solo uno strumento di formazione e di crescita. Sono sempre di più, infatti, le imprese che sponsorizzano musei, mostre e spettacoli per rafforzare il marchio e sviluppare la propria visibilità.

Accostarsi ad un evento artistico di un certo tipo consente di definirsi e presentarsi al pubblico, non solo come promotori di cultura, ma anche propugnatori di determinati principi e valori, quelli sottesi all’operato dell’artista. Ecco allora che il prodotto esce dalla sua oggettivazione per divenire simbolo di qualcosa in cui potersi riconoscere e identificare.

Ma non solo. L’associazione in oggetto consente di fornire un preciso stile ai propri prodotti, un valore aggiunto che li può differenziare sul mercato e aiutare a sottrarsi alla concorrenza (spesso più economica, ma meno raffinata).

A conferma di tutto ciò, la ricerca “Il valore della cultura”, dalla quale emerge anche la sempre maggior consapevolezza, da parte delle organizzazioni private, del valore della cultura e la volontà di sopperire alla scarsità di risorse pubbliche in questo settore (un dato davvero rincuorante!).

Come è facile dedurre sono le grandi imprese a sovvenzionare gli importanti eventi nazionali, mentre quelle medio-piccole prediligono le iniziative locali, seppur nell’invariata e costante ottica di favorire mutua notorietà e beneficio.

Esemplare è il caso di Illy caffé, il cui legame ormai inscindibile con il mondo dell’arte si esprime, oggi più che mai, attraverso le più svariate iniziative culturali, quali: partnership continuativa con la Biennale di Venezia, sostegno degli artisti più giovani e loro coinvolgimento in progetti editoriali dell’azienda, collaborazione con importanti fiere internazionali (ARCO a Madrid, Frieze Art Fair a Londra, Armory Show a New York,…), senza dimenticare la ben più nota pubblicazione di opere d’arte contemporanea sulla superficie delle tazzine da caffé. Punto d’avvio: consentire un’esperienza completa del mondo del caffé, che coinvolga anche l’occhio e l’intelletto, con l’ispirazione e l’obiettivo di “cercare il bello e il nuovo, scoprirlo, farlo emergere e valorizzarlo”.

Che dire dunque? Un mondo davvero interessante e colmo di opportunità, la maggior delle quali, ne siamo sicuri, ancora da scoprire.

Fonti

http://www.presstletter.com/articolo.asp?articolo=2977

http://www.eccellere.com/Rubriche/Recensioni/impresaartivisive.htm

Categorie: Creatività in azienda Marketing
Tag:, , , , ,

Newsletter

Inserisci qui il tuo indirizzo e-mail per ricevere le nostre newsletter

Iscriviti per: Project Group 2014 Newsletter
Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy*