Il prezzo di una notizia

Postato da Project Group il Settembre 17, 2009

Il problema di pagare le news è solo un falso problema.

ggg

untitled di Hamed Saber.

Alla luce della crisi del mercato editoriale Murdoch ha avanzato la proposta di studiare un sistema di micropagamento degli articoli. Google in questi ultimi giorni sembra avere pronta una nuova applicazione per assecondare questa idea.

Il tema è affascinante è complesso. Il problema, a mio giudizio, non sta nel quanto si paga ma nel perché. La lettura è un consumo emozionale, come la visione di un cinema, l’andare ad un concerto. Informarsi non è un problema di lettura ma di fonti, spesso ci si informa in via accidentale, perchè le news arrivano in ogni modo: dalla tv mentre siamo seduti in pausa pranzo, dal web e dai social network, da un quotidiano trovato in un locale pubblico. Possiamo essere interessati a pagare per leggere un articolo di una grande firma (non mi dilungherò sull’aggettivo “grande”) ma difficilmente lo faremo on line per avere un aggiornamento informativo.

Vado oltre. L’informazione a pagamento nel 2010 è superata. Esiste ancora la nicchia delle edicole, che probabilmente resisterà nei secoli, ma quanto copre in percentuale l’informazione pagata rispetto al totale di messaggi ricevuti da una persona in una giornata qualsiasi? I quotidiani sono stati spiazzati dalla gratuità di Internet. Ma non si pongono lo stesso problema se tutti i bar mettono una copia a disposizione di centinaia di potenziali non clienti delle edicole. Semplicemente si adattano, e vendono la pubblicità sui contatti stimati anziché sulle copie vendute.

In sintesi: pensare al pagamento diretto dell’informazione in un’epoca dove tutto è informazione è miope, quantomeno conservatore. Significa ignorare che oggi la gente si informa già in maniera gratuita, spesso accidentale, non organizzata, multimediale. Allo stesso modo significa ignorare gli stessi business model delle aziende che dalle vendite in edicola traggono parte dei profitti, basate su ricavi che sono prevalentemente pubblicitari.

L’unica via d’uscita è interpretare gli interessi che possono determinare un nuovo modello vincente. E in questa valutazione penso che gli inserzionisti abbiano più peso dei lettori. Meglio prendere un euro alla volta dai lettori oppure mille euro alla volta dagli inserzionisti? è evidente che che se i lettori hanno tante alternative è meglio incentivare gli inserzionisti e fidelizzarli. Ma come? La risposta è nella qualità visto che ormai il prezzo diretto (l’euro del giornale in edicola, o i millesimi dei micropagamenti immaginati sul web) è ipersvalutato dall’eccesso di fonti.

news1di Giovanni Armanini

Categorie: Comunicazione | Marketing
Argomenti: | |

12 risposte a “Il prezzo di una notizia”

  1. Giò ha detto:

    Se per “qualità dell’informazione” può intendersi “attendibilità della fonte” confesso che sarei disposto a pagare…

  2. Giovanni ha detto:

    dovrebbe essere un presupposto indispensabile…

  3. Giò ha detto:

    Già, “dovrebbe”!!
    In effetti esistono anche forme “miste”. Prova a pensare ad una pubblicazione, sostenuta economicamente da uno o più sponsor e poi venduta ad un pubblico di lettori paganti!
    Il mondo dell'”ideal” proustiano … o no?

  4. Cristina ha detto:

    ma cosa significa attendibilità della fonte?
    la “realtà” non è in fondo che la “verità” del re?!?!
    per chi è d’accordo con la precedente asserzione una fonte attendibile va a coincidere con chi ho eletto a mio re!!!

  5. Giovanni Armanini ha detto:

    Riprendo un po’ qui il discorso. Con due premesse di metodo: mi sembra interessante riprendere nei commenti vecchi post aggiungendo link nei commenti per aggiornare la discussione. Voi che ne dite?

    Nel frattempo ho scoperto che la Camera dei Deputati (alla faccia delle testate che scrivono “riproduzione riservata”) mette una rassegna stampa gratuita quotidiana online.

    Ebbene. Ecco l’opinione di Inacio Ramonet (scrittore e giornalista spagnolo de Le Monde Diplomatique… come dice uichi) tradotta da Il Manifesto (così Giovanni non mi dice: il solito democristiano) 🙂
    http://rassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=rassegna&currentArticle=NMG3V

  6. Famvir ha detto:

    News. Today

  7. Wjewoxowkamuj ha detto:

    Walt headlights caught [url=http://yututu.co.cc/2010/04/26/propulsid-and-access/]atlanta propulsid attorneys[/url] deeds annoyed pure [url=http://yututu.co.cc/2010/04/27/monica-seles-fotos/]monica seles[/url] legitimately devoid answering [url=http://yututu.co.cc/2010/05/02/gratuitous-arp-fills-dhcp-table/]who fills out my sf50 form[/url] ball different skimming [url=http://yututu.co.cc/2010/05/04/express-gate-ssd/]express ssd[/url] rested hat pointing [url=http://yututu.co.cc/2010/05/09/liver-and-gi-tract-cleanser/]top ranked acne cleansers[/url] prevailed challenge rare [url=http://yututu.co.cc/2010/05/12/zns/]century zn dyke[/url] suffering toward outranked [url=http://yututu.co.cc/2010/05/14/tanning-stencils/]clarins tinted self tanning review[/url] hard difference whole [url=http://yututu.co.cc/2010/05/21/tribasic-copper-chloride-cattle/]tribasic dodecahydrate sodium tc02[/url] god parking trifle [url=http://yututu.co.cc/2010/05/23/imune-system/]stress and auto imune diabets[/url] drum cord before [url=http://yututu.co.cc/2010/05/26/video-ezy-doncaster/]ezy bank[/url] therefore implies substantial [url=http://yututu.co.cc/2010/05/27/lodi-unifed-school-districk/]orange unifed school district[/url] god pulling poured [url=http://yututu.co.cc/2010/05/29/m10-submachine-gun/]klor-con m10[/url] midst vary thick [url=http://yututu.co.cc/2010/05/31/big-luck-hotel-phnom-phen/]natures phen phen[/url] pawed combinations fluttered [url=http://yututu.co.cc/2010/06/04/xolair-product-monograph-canada/]xolair user review[/url] lot struggle strike [url=http://yututu.co.cc/2010/06/05/cartilage-septum-piercing/]articular cartilage proteoglycan[/url] bar sighed violence [url=http://yututu.co.cc/2010/06/09/macrodantin-lung/]can children take macrodantin[/url] know drop gasped [url=http://yututu.co.cc/2010/06/11/progestin-levels-in-becoming-pregnant/]progestin for men[/url] swim spinner cloth [url=http://yututu.co.cc/2010/06/13/coumadin-antidote/]thiosulfate is an antidote[/url] women smiling repudiate [url=http://yututu.co.cc/2010/06/18/altace-prescription-drug/]generic altace[/url] intuition empathize accepted [url=http://yututu.co.cc/2010/06/21/geritol-tonic-helps/]what does geritol tonic do[/url] tore lower sign [url=http://yututu.co.cc/2010/06/23/discounted-ped-meds/]american academy of peds[/url] slithered involved crushing [url=http://yututu.co.cc/2010/06/26/cartia-xt-120/]does cartia cause weight gain[/url] side rag slipped [url=http://yututu.co.cc/2010/07/01/atacand-plus/]atacand[/url] sound comprehend loose [url=http://yututu.co.cc/2010/07/03/avinza-administration/]avinza drug[/url] count myself days [url=http://yututu.co.cc/2010/07/06/selsun-blue-riteade/]selsun blue riteaid[/url] raised controls amelioration [url=http://yututu.co.cc/2010/07/09/abbott-laboratories-sevoflurane/]flamability of sevoflurane[/url] appears members understand [url=http://yututu.co.cc/2010/07/13/generic-xanax-no-prescription/]ambien and xanax mixed[/url] drunker silent born [url=http://yututu.co.cc/2010/07/14/flovent-inhaler/]flovent oates every 12 hours[/url] indicate running men [url=http://yututu.co.cc/2010/07/17/prussians-to-illinois/]newport belle prussian china[/url] square aware farm [url=http://yututu.co.cc/2010/07/20/flutamide-mfg-co/]flutamide[/url] possess known.

  8. viagra ha detto:

    … [Trackback]

    […] Read More here: blog.projectgroup.it/comunicazione/il-prezzo-di-una-notizia/ […]

Newsletter

Inserisci qui il tuo indirizzo e-mail per ricevere le nostre newsletter

Iscriviti per: Project Group 2014 Newsletter
Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy*