Il modello hamburger racconta la felicità Postato da Manuela Crovato il novembre 16, 2011 ·

commenti: 2

“Felicità…un bicchiere di vino con un panino è la felicità” cantavano Albano e Romina nei lontani anni ’80. Beh la questione è davvero molto vicina al pezzo, perché oggi vorrei parlarvi del modello hamburger, altrimenti noto come il modello della felicità teorizzato da Tal Ben-Shahar nel suo libro “Più felice“. Il modello in questione nascecontinua »

Come essere felici al lavoro Postato da Manuela Crovato il novembre 10, 2011 ·

commenti: 1

Sixteen Tips for Feeling Happier at Work. Mi arresto e leggo. Il tema è la felicità sul luogo di lavoro e l’autrice Gretchen Rubin è una vera esperta sull’argomento; la sua “missione” è capire come rendere le persone più felici, scrivere di questo e parlarne, attraverso libri e The Happiness Project, il suo blog. Ok,continua »

Il tavolo casa-lavoro Postato da Manuela Crovato il novembre 4, 2011 ·

commenti: 1

Può un tavolo far riflettere sul rapporto tra lavoro e vita privata? Beh, pare proprio di sì. La scrivania in questione e che ha attirato la mia attenzione è il Table-Table, creata dalla giovane designer Sabine Marcelis proprio per coloro che, sempre più spesso, lavorano all’interno delle mura domestiche e non hanno la possibilità fisicacontinua »

Donne, lavoro e (poca) autostima Postato da Manuela Crovato il ottobre 28, 2011 ·

commenti: 2

Ecco che ogni tanto si ripresenta la questione differenze di genere sul posto di lavoro e “quote rosa”. Lo spunto di riflessione è dato dalla recentissima ricerca “Ambition and gender at work“, condotta dall’Istituto europeo di Leadership e Management. L’indagine ha valutato il grado di autostima e ambizione delle manager femmine rispetto ai colleghi maschi.continua »

Ironia e umorismo…al lavoro! Postato da Manuela Crovato il ottobre 25, 2011 ·

commenti: 1

Ridership, ovvero la leadership del sorriso…bell’idea non trovate? E’ il titolo nonché il tema di uno degli audiopost che Bertolino rilascia regolarmente su job24. Beh, la tesi è questa: leader tristi generano collaboratori tristi e la tristezza è la lapide posta sulla creatività e l’innovazione e un dispendio inutile di energia; serietà, d’altra parte, noncontinua »

« Pag precedentePag successiva »

Newsletter

Inserisci qui il tuo indirizzo e-mail per ricevere le nostre newsletter

Iscriviti per: Project Group 2014 Newsletter
Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy*